CONTRIBUTO ECONOMICO SPECIFICO PER DISABILI GRAVISSIMI

Area d'intervento

Disabilità

Tipologia

Contributi economici specifici per disabili gravissimi

Descrizione

Contributo economico erogato, in base alla L.R.18/96, alle famiglie dei disabili gravissimi, senza vincolo di utilizzo (in generale vengono utilizzati per assistenza domiciliare). 

La Regione Marche stabilisce annualmente i criteri di accesso e le modalità di erogazione del contributo economico specifico per disabili gravissimi .

L’ATS VIII si fa carico dell’accoglienza della domande al contributo e dell’istruzione della graduatoria.

Norme di riferimento

L.R.18/96

Requisiti

Percorso

La persona con disabilità o la sua famiglia inoltra tramite spedizione raccomandata con icevuta di ritorno o tramite PEC la DOMANDA PER IL RICONOSCIMENTO DELLA CONDIZIONE DI DISABILITA' GRAVISSIMA alle Commissioni Sanitarie Provinciali territorialmente competenti.


La domanda deve essere corredata dal VERBALE DI RICONOSCIMENTO DELL'INDENNITà DI ACCOMPAGNO e dalla CERTIFICAZIONE MEDICA SPECIALISTICA di struttura pubblica o privata convenzionata e/o accreditata redatta secondo specifico modello.


 


Non devono fare domanda coloro che al 31 GENNAIO 2018 possiedono già la certificazione attestante la condizione di DISABILITà GRAVISSIMA.


 


Le Commisioni sanitarie provinciali una vlta verificata la congruità del riconoscimento della condizione di disabilità grvissima, trasmetteranno al comune di residenza la certificazione relativa al riconoscimento della condizione di Disabilità gravissima necessaria per  la richiesta del contributo regionale.


La persona con disabilità o il familiare o l'esercente la potestà o tutela provvederanno a prendere contatti con il comune (Ufficio Comune - Esercizio Associato - Funzione Sociale) per redigere LA RICHIESTA DI CONTRIBUTO da presentare alla Regione, utilizzando il modello preposto.


SONO ESCLUSI dal contributo gli ospiti di strutture residenziali


 


L'intervento è alternativo:


- al progetto "Vita Indipendente"


- al contributo alle famiglie per l'assistenza a persone affette da Sclerosi Laterale Amiotrofica;


- all'Assegno di Cura

Tempi